Sardina

Tagliatelle con le sardine

Pochi fronzoli per queste tagliatelle dal gusto convinto, dove il morbido abbraccio delle tagliatelle avvolge il sapore deciso delle sardine, coccolate dalla dolcezza della sultanina.
I primi
Difficoltà
Ricetta Intermedia
Preparazione
50 minuti
Cottura
30 minuti
Dosi
4 persone
sale bianco
Pasta e sarde
Ingredienti
  • 300 gr. di tagliatelle
  • 400 gr. di sardine 
  • 300 gr. di pomodori ciliegino
  • 150 gr. di finocchietto selvatico
  • 1 spicchio d'aglio
  • 3 cucchiai d'olio d'oliva 
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 150 gr. di pangrattato 
  • Sale q.b.
  • 1 cucchiaio di uva sultanina 
  • 1 cucchiaio di pinoli
Preparazione
  1. Lavate le sardine sciacquandole sotto l'acqua corrente, tagliatele a piccoli pezzi e ponetele in una ciotola.
     
  2. Pulite il finocchietto, eliminate la parte più dura e lessatelo in abbondante acqua salata per circa 10 minuti. Appena sarà cotto tagliatelo a piccoli pezzi tenendo da parte la sua acqua di cottura. Nel frattempo fate ammorbidire l'uva sultanina in una tazza d'acqua tiepida per qualche minuto.
     
  3. In una padella fate scaldare l'olio con uno spicchio d'aglio, dopo qualche minuto aggiungete i pomodorini precedentemente lavati e tagliati a spicchi, l'uva sultanina, i pinoli e il finocchietto con un po' della sua acqua di cottura. Amalgamate bene e dopo qualche minuto aggiungete le sarde facendo cuocere altri 10 minuti.
     
  4. In un'altra padella fate scaldare dell'olio, aggiungete il pangrattato e fatelo tostare.
     
  5. Fate cuocere le tagliatelle nell'acqua in cui avevate cotto il finocchietto, scolate la pasta e fatela saltare in padella con il sugo. Impiattate e servite aggiungendo il pangrattato tostato e il prezzemolo.
Sardina
Sardina pilchardus
Sardina

Valori nutrizionali

Pesce azzurro caratterizzato da contenuto di grassi medio-elevato, soggetto a variabilità stagionale. Ottima fonte di proteine ad elevato valore biologico ed acidi grassi polinsaturi omega-3, vitamina D, vitamine del gruppo B, fosforo e selenio. Il contenuto di sodio nel prodotto fresco non trasformato è basso.
Energia (kcal)
222.00
Energia (kj)
928.00
Acqua (gr)
60.70
Proteine (gr)
20.30
Lipidi (gr)
15.40
Carboidrati (gr)
0.50
Omega-3
4.08
Colesterolo (mg)
65.00
Fosforo (mg)
215.00

Pesce azzurro di piccola dimensione con corpo affusolato e leggermente compresso lateralmente. Presenta un muso prominente ed acuto. Il colore del dorso è azzurro verdastro, mentre sui fianchi e sul ventre è argenteo.

Mesi di acquisto consigliati

Pesca

La trovi da marzo ad ottobre. Se vuoi fare un acquisto sostenibile, prediligi i mesi da aprile ad agosto: il prodotto è comunque disponibile, ma fuori dal suo periodo di riproduzione.

Acquacoltura

Rischio specie
Minor preoccupazione
Taglia minima
11 cm
Qualità carni
Eccellenti
Carni ottime: saporite e gustose
Presenza lische
Alta
Uso in cucina
Al forno
Arrosto
Fritto
In umido
Marinato
Sott'olio
Ricetta Facile

Sarde a beccafico

LE RICETTE DI CARLO CAMBI Carlo ci propone un grande classico della cucina siciliana, anzi meglio palermitana, che esalta questi piccoli pesci…
Scopri
Ricetta Facile

Polpette di sarde alla catanese

LE RICETTE DI CARLO CAMBI Carlo ci propone una gustosissima ricetta per i più piccoli che però è anche un vanto della cucina catanese. Provatela,…
Scopri
Ricetta Intermedia

Tagliatelle con le sardine

Pochi fronzoli per queste tagliatelle dal gusto convinto, dove il morbido abbraccio delle tagliatelle avvolge il sapore deciso delle sardine,…
Scopri