Anguilla

Anguilla in umido alla piacentina

L'anguilla in umido alla piacentina si prepara pulendo l'anguilla, che andrà poi cotta in un sugo di cipolla, burro, erbe aromatiche e vino. La cottura prosegue aggiungendo verdure e prezzemolo.
I secondi
Difficoltà
Ricetta Facile
Preparazione
35 minuti
Cottura
20 minuti
Dosi
4 persone
Anguilla in umido alla piacentina
Ingredienti
  • Anguilla 1,6 kg una o due da 800 g
  • Burro 20 g
  • Salvia 2 foglie
  • Cipolla 1 piccola
  • Sedano 1
  • Aglio a spicchi 1
  • Pomodori 200 g
  • Vino bianco 1 dl
  • Farina 00 q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
Preparazione
  1. Pulite l'anguilla e incidete la pelle intorno alla testa utilizzando un coltello ben affilato; afferrate con la mano sinistra la testa dell'anguilla accuratamente avvolta in uno straccio, perché non sfugga alla presa delle mani, quindi con la mano destra sollevate a questo punto la pelle e sfilatela, tirando con forza verso la coda; evisceratela, lavatela e tagliatela a tocchi, eliminando la testa.
     
  2. Tritate la cipolla. In una padella fate fondere il burro; quando sarà caldo, unite la cipolla tritata, la salvia, il vino bianco, la polpa di pomodoro, una presa di noce moscata grattugiata e una di pepe; infarinate i pezzi di anguilla e cuoceteli nell'intingolo preparato.
     
  3. Tritate lo spicchio d'aglio assieme a sedano e prezzemolo, e uniteli all'anguilla; mescolate, insaporite con un pizzico di sale e fate cuocere, a fuoco lentissimo e a recipiente coperto, per circa 20 minuti. Servite la preparazione in tavola caldissima.
     
  4. Per un'anguilla più soda, soffriggetela nel burro con tutte le verdure e solo successivamente aggiungete il vino e la salsa di pomodoro.

Fonte ricetta e immagine: www.buonissimo.org

Anguilla
Anguilla anguilla
Anguilla

Valori nutrizionali

Carni dal contenuto lipidico molto elevato, variabile in funzione della taglia e della fase riproduttiva e ad elevato apporto calorico. Al confronto con altre specie ittiche il profilo lipidico dell’anguilla si caratterizza per una maggiore percentuale di acidi grassi monoinsaturi e saturi rispetto ai polinsaturi. Buon contenuto proteico, anche se inferiore a quello di altri pesci. L’anguilla è una buona fonte di fosforo, iodio e selenio, mentre i livelli di sodio non sono elevati. Ottima fonte di vitamina A, vitamina D, vitamina E, vitamina B12 e niacina.
Energia (kcal)
261.00
Energia (kj)
1092.00
Acqua (gr)
61.50
Proteine (gr)
11.80
Lipidi (gr)
23.70
Carboidrati (gr)
0.10
Omega-3
2.70
Colesterolo (mg)
142.00
Fosforo (mg)
218.00
Pesce dall'aspetto serpentiforme, con pelle viscida, verdastra, e le pinne fuse tra loro lungo tutto il corpo.

Mesi di acquisto consigliati

Pesca

La trovi tutto l'anno, in particolare da aprile a settembre. Se vuoi fare un acquisto sostenibile, tieni conto che la specie è a rischio estinzione.

Acquacoltura

Lo trovi tutto l'anno di acquacoltura
Rischio specie
Pericolo critico
Taglia minima
25 cm
Qualità carni
Ottime
Carni piuttosto grasse e saporite. Il suo gusto particolare è molto apprezzato
Presenza lische
Bassa
Uso in cucina
Arrosto
Fritto
In umido
Affumicato
Marinato
Anguilla in umido alla piacentina
Ricetta Facile

Anguilla in umido alla piacentina

L'anguilla in umido alla piacentina si prepara pulendo l'anguilla, che andrà poi cotta in un sugo di cipolla, burro, erbe aromatiche e vino. La…
Scopri