Palamita

Cannoli di spaghetti con palamita, bufala e salse mediterranee

Un primo per mettersi alla prova ai fornelli e scoprire tutto il profumo del Belpaese, racchiuso nel cuore di questi cannoli gustosissimi.
I primi
Difficoltà
Ricetta Difficile
Preparazione
45 minuti
Cottura
25 minuti
Dosi
4 persone
sale bianco
Cannoli di palamita
Ingredienti
  • 250 gr. di spaghetti 
  • 4-5 fogli di alga nori
  • 200 gr. di mozzarella di Bufala
  • 120-160 gr. di filetto di palamita pulito e privato della pelle, precedentemente abbattuto
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Basilico fresco q.b.
  • Ghiaccio q. b.

 

Per le salse:

  • 250 gr. di pomodori gialli 
  • 250 gr. di pomodorini 
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.
  • 100 gr. di sedano verde non trattato
  • 30 gr. di mandorle spellate
  • 2 cucchiai di nero di seppia fresco
  • 1 cucchiaino di colatura di alici
  • Olio evo q.b.
  • Acqua q.b.
  • Sale q. b.
Preparazione
  1. Preparate le salse mettendo sul fuoco due pentoline in acciaio. In ognuna stufate uno spicchio d’aglio spellato e schiacciato in un cucchiaio d’olio evo e uno d’acqua in modo che rilasci il suo aroma senza soffriggere. Aggiungete poi i pomodori rossi in una e quelli gialli nell’altra.

  2. Cuocete dolcemente per 15 – 20 minuti. Regolate di sale, frullate e infine passate al colino. Sciogliete il nero di seppia con poca acqua e un cucchiaino di colatura di alici. Infine condite con olio extra vergine d’oliva.

  3. Per il pesto di sedano e mandorle: pulite bene il sedano, privatelo dei filamenti, tagliatelo a tocchetti, tritatelo nel mixer insieme alle mandorle e un paio di cucchiai d’olio fino ad ottenere un pesto cremoso. Condite con poco sale.

  4. Lessate gli spaghetti molto al dente in una pentola d’acciaio alta e capiente solo 5 minuti. Scolateli, conditeli con un pochino d’olio e stendeteli accostati ad uno ad uno su un foglio di carta da forno leggermente oliato. Formate degli “stuoini” di 50 spaghetti alla volta.

  5. Appoggiate il foglio di alga nori sopra gli spaghetti, schiacciate dolcemente con le mani per farlo aderire perfettamente. Con un coltello molto affilato, dividete a metà lo stuoino ottenuto nel senso della lunghezza degli spaghetti (cioè due strisce da 25 spaghetti cad). Pareggiate i bordi, ritagliate due rettangoli di cm 10 h x 7 l.

  6. Arrotolateli su se stessi facendo sormontare appena le estremità, appoggiate su un piano e schiacciate per farle aderire. Infilate un coltello all’interno del cannolo per pressare la chiusura. Rimuovete quando sarà abbastanza salda. Farcite quattro cannoli con la palamita battuta al coltello, condita con olio evo, poco sale macinato al momento e una macinata di pepe nero  e i restanti cannoli con la mozzarella di Bufala sminuzzata.

  7. Tritate le foglie di basilico con un paio di cubetti di ghiaccio per mantenere il colore verde acceso. Emulsionate con olio evo e spennellate la superficie dei cannoli. Posizionate due cannoli, uno alla palamita e uno alla mozzarella, su ogni piatto da portata. Create dei dischi di salsa rossa e gialla, dei punti di pesto di sedano e mandorle, e nero di seppia e colatura.

  8. Da consumare a temperatura ambiente, intingendo i cannoli alla mozzarella nelle salse rossa e gialla, alternate, così come i cannoli alla palamita nella salsa al nero e colatura e/o nel pesto di sedano e mandorle.

Fonte ricetta: www.lucianopignataro.it

Fonte immagine: www.lucianopignataro.it

Palamita
Sarda sarda
Palamita

Valori nutrizionali

La palamita ha carni dal contenuto lipidico variabile con le stagioni, ma di solito piuttosto grasse. Elevato apporto proteico e di acidi grassi polinsaturi omega-3, vitamina A e vitamina E. Questa specie è anche fonte di minerali quali ferro, selenio e fosforo.
Energia (kcal)
155.00
Energia (kj)
649.00
Acqua (gr)
68.30
Proteine (gr)
23.20
Lipidi (gr)
6.80
Carboidrati (gr)
0.30
Omega-3
1.52
Colesterolo (mg)
51.00
Fosforo (mg)
215.00

Pesce azzurro di medie dimensioni, dal corpo simile a quello dei tonni. È di colore bluastro sul dorso, con sette/nove linee nere oblique che scendono dal dorso in avanti. Il ventre è biancastro.

Mesi di acquisto consigliati

Pesca

Lo trovi tutto l'anno, in particolare da aprile a giugno e da settembre ad ottobre. Se vuoi fare un acquisto sostenibile, prediligi i mesi da luglio a dicembre: il prodotto è comunque disponibile, ma fuori dal suo periodo di riproduzione.

Acquacoltura

Rischio specie
Minor preoccupazione
Taglia minima
25 cm
Qualità carni
Eccellenti
Carni molto saporite e gustose
Presenza lische
Bassa
Uso in cucina
Al forno
Arrosto
Bollito
Crudo
In umido